Pulizia del viso: le regole d’oro

Pulizia del viso: le regole d’oro

La pulizia del viso è un’azione quotidiana irrinunciabile, anche per chi non si trucca e non necessita, alla sera,di rimuovere il make-up: la pelle deve comunque essere ripulita da pulviscolo, particelle e residui che vi si depositano.

Dedicarsi alla pulizia del viso e detergere sistematicamente la pelle sono operazioni fondamentali, i primi gesti di bellezza da non trascurare mai, nemmeno se vai sempre di fretta o se, a fine giornata, sei troppo stanca.

Oltre a eliminare il trucco, con la pulizia vengono rimossi anche il sebo prodotto dalla pelle stessa e le particelle di smog e inquinamento che l’epidermide accumula nel corso della giornata. I pori risultano ostruiti: la cute non può respirare bene e il ricambio cellulare viene rallentato e compromesso. Il risultato è una pelle opaca, poco curata e maggiormente incline a sviluppare segni e acne.

Pulire e detergere regolarmente, mattino e sera, è la soluzione, a ogni età.

Quali prodotti per la pulizia del viso?

Con una certa incoscienza molte di noi tendono a un uso eccessivo di detergenti spesso inadeguati. La loro azione può rivelarsi lesiva se nelle formulazioni sono presenti sostanze troppo aggressive, come i tensioattivi anionici; tra questi il sapone comune, che danneggia lo stato di acidità fisiologica dell’epidermide. La migliore pulizia della pelle del viso deve invece avvalersi dei trattamenti e dei prodotti giusti, che non ne alterino l’equilibrio naturale.

Un buon prodotto deve essere delicato ma, al contempo, in grado di detergere in profondità, senza inaridire o irritare la pelle bensì rispettando il film idrolipidico che la riveste.
È fondamentale tenere presente il pH specifico di ciascuna area di trattamento. Se per la cute del viso è opportuno utilizzare un detergente adatto al valore fisiologico pH5, per la delicata zona del contorno occhi sono preferibili prodotti compatibili con il valore del film lacrimale, che si aggira invece intorno a 7,4.

Pulizia per ogni età:

Per le diverse tipologie di pelli, dalla più giovane alla più matura, sono da prediligere appositi accorgimenti di detersione: ogni fascia di età richiede accortezze specifiche per una pulizia ottimale, che depuri l’epidermide lasciandola libera di respirare.

  • Le teenagers, che spesso devono lottare contro pelle impura, acne e punti neri, alla normale detersione -preferibilmente con Gel - devono accostare l’utilizzo di un buon tonico astringente.
  • A 30 anni si può utilizzare un detergente all-in-one, adatto per il giorno e la sera e idoneo sia per la pelle del viso sia per il contorno occhi.
  • A 40 anni è preferibile evitare soluzioni  all-in-one e prediligere un lozione struccante in crema, cui far seguire un tonico leggero.
  • Dai 50 anni, infine, la pulizia del viso deve farsi ancora più delicata, optando per un latte da applicare con le mani, senza l’ausilio di dischetti di cotone, seguito da un risciacquo accurato.

Dermato Clean latte detergentePer la pulizia del viso Eucerin ha tutto quello che ti serve: DermatoCLEAN è l’innovativa gamma per la detersione del viso che favorisce la naturale respirazione della pelle e la prepara a ricevere i quotidiani trattamenti di bellezza.Dermato Clean gel rinfrescante

Latte, Gel Tonico, Lozione struccante 3 in 1 e Struccante Occhi anche per trucco waterproof: la linea DermatoCLEAN contiene APG cleansing complex - che purifica la pelle, lasciandola morbida come seta-, Gluco-Glycerolo - che aiuta l’epidermide a trattenere l’acqua e dona maggior idratazione - e Acido Jaluronico - per contrastare la formazione di segni del tempo e rughe.

DermatoCLEAN è la soluzione completa per la detersione del viso che lo lascia libero di respirare: scopri tutti i dettagli

Gli accessori per la pulizia del viso: quali le differenze?

  • Dischetti di ovatta: compatti, sono l’ideale per applicare e togliere il make-up.
  • Batuffoli di cotone: meno efficaci perché lasciano notevoli residui.
  • Veline: utilissimi per eliminare gli eccessi di sebo, vanno utilizzate tamponando leggermente.
  • Spugnetta: per stendere e togliere il detergente, richiede un’accurata pulizia con sapone dopo l’uso e va riposta solo quando perfettamente asciutta.

Un accorgimento per la pulizia del viso affetto da couperose: non utilizzare l’acqua corrente, soprattutto se calda, ma acqua minerale naturale.

  Stampa