Macchie del viso e delle mani

Macchie del viso e delle mani

Le macchie della pelle possono essere classificate in due tipologie, le macchie più scure rispetto alla carnagione e le macchie più chiare.

Questa tipologia di macchia, detta anche macchia melanica, si presenta per la prima volta tendenzialmente dopo i 40 anni, in zone del corpo circoscritte come le mani e il viso, soprattutto nella zona intorno alla bocca e sulla fronte e si presenta sotto forma di piccole lesioni di colore bruno, variabile rispetto alla colorazione originaria della pelle.
Queste macchie tendono a risaltare di più durante il periodo estivo e ad attenuarsi durante l’inverno.

Con il passare del tempo la pigmentazione della pelle tende a diventare sempre più irregolare perché l’organismo ha più difficoltà a produrre la giusta quantità di melanina necessaria a garantire una colorazione uniforme alla pelle. L’attività ormonale, associata all’effetto dei raggi solari, può diventare irregolare causando a volte un’eccessiva produzione di melanina che crea segmenti più scuri.

L’epidermide inoltre, dopo i 50 anni inizia piano piano ad assottigliarsi e a rallentare il processo di rinnovamento cellulare.
Inoltre non sono da sottovalutare i fattori ormonali, con il passare dell’età infatti gli squilibri ormonali, soprattutto per le donne, influiscono sulla salute dell’epidermide, incentivati da fattori esterni quali l’assunzione della pillola contraccettiva, terapie ormonali durante la menopausa e la gravidanza. Alcuni esperti sostengono anche che la formazione di questa tipologia di macchie possa essere ereditaria.

Il fattore più importante nella comparsa delle macchie cutanee è indubbiamente l’esposizione al sole. L’esposizione al sole dovrebbe essere moderata, molto spesso dermatologi e dottori si sono soffermati su quanto sia importante regolare l’esposizione al sole ed evitare di esporsi nelle ore più calde e soprattutto ricordarsi sempre di applicare una crema solare con un fattore protettivo medio. Purtroppo questi consigli spesso sono stati sottovalutati e il rischio è quello di trovarsi a vedere affiorare sulla pelle delle macchie senza riuscire a capire il perché. Il perché va ricercato in tutti gli anni di esposizione al sole non moderata che si sono accumulati nell’epidermide. È per questo che è importante proteggersi, non solo per evitare spiacevoli e dolorose scottature, ma per tutelare il futuro benessere della pelle. 



Trattamento Uniformante Giorno FP 30 
per la prevenzione e la riduzione delle discromie cutanee del viso.
Trattamento Uniformante Notte ideale per la prevenzione e la riduzione delle discromie. 

 

Siero Concentrato Uniformante ha un’azione intensiva e profonda anti-discromie. 

 

 

Correttore Depigmentante Anti-Macchie riduce le macchie e le discromie localizzate con azione mirata per una pelle più uniforme.

Sun Fluid Opacizzante Pelle Normale e Mista FP50+ protegge la pelle dai danni provocati dal sole e la rinforza in profondità grazie al suo sistema di protezione tridimensionale. La sua texture leggera dona alla pelle un effetto opacizzante.

Il Cloasma gravidico è una forma di discromia cutanea che fa la sua comparsa durante la gravidanza o l’allattamento. Questa tipologia di macchia cutanea è causato dai melanociti che si attivano a causa degli sbalzi ormonali dettati dalla gravidanza. Di solito si presenta sulla fronte, gli zigomi e sul labbro superiore e  tende a sparire naturalmente quando gli ormoni tornano a raggiungere il loro normale equilibrio.

 

Le lentigo solari sono macchioline scure a volte causate da scottature solari o da danni dovuti a una prolungata esposizione al sole. Solitamente sono macchie che si fermano allo strato superficiale della pelle e diventano più evidenti con il passare del tempo.

 

  Stampa