Pelle e polline, che tormento!

Pelle e polline, che tormento!

L’arrivo della primavera segna il risveglio della natura dopo il lungo letargo invernale. Ma insieme a fiori e profumi, le giornate si riempiono anche di pollini, tormento per molte di noi che soffrono di allergie.

 

Con la bella stagione il clima diventa più mite, gli alberi e i prati si colorano e il nostro umore cambia in meglio. Per qualcuno, però, la primavera è sinonimo di allergia, un problema molto fastidioso che colpisce circa il 10-15% della popolazione italiana.

Sintomi allergici

L’allergia è una risposta eccessiva del sistema immunitario all’attacco di sostanze (dette allergeni) percepite come pericolose, ma che in realtà non lo sono. Normalmente, infatti, il nostro corpo mette in atto delle misure difensive contro organismi patogeni quali batteri, virus e funghi. Tuttavia, alcuni soggetti ipersensibili sviluppano una reazione di tipo infiammatorio anche contro sostanze non dannose, come appunto i pollini. I sintomi più comuni? Riguardano naso e occhi, ma anche la pelle, sulla quale l’allergia si manifesta sotto forma di prurito, arrossamento, gonfiore e piccole bolle.

Quali rimedi adottare?

Esistono numerosi farmaci che aiutano a combattere le allergie, come antistaminici, decongestionanti, broncodilatatori e antinfiammatori: ma non è possibile guarire definitivamente. Vi sono però piccoli accorgimenti che, se seguiti, alleviano i sintomi.

È preferibile, per esempio, evitare i prati in fiore e le passeggiate in città, dove la concentrazione di inquinamento è alta, perché i pollini si legano alle particelle di smog e vengono inalati più velocemente. Per lo stesso motivo conviene tenersi lontano dagli animali domestici e dal fumo. Ricordatevi, infine, che tappeti e moquette trattengono molta polvere e sono quindi un ricettacolo ideale per i pollini.

Olio Corpo
L’ambiente, i cambiamenti climatici, le intolleranze e lo stress possono causare problemi di sensibilità cutanea. Proteggi la tua pelle con Eucerin: la Linea Corpo Pelle Sensibile offre prodotti per il trattamento quotidiano dall’efficace effetto reidratante. 

Prova l’Olio Corpo, la cui esclusiva combinazione di olio di Semi di Girasole, di Jojoba e Mandorla migliora l’elasticità e rafforza la barriera protettiva della pelle. Particolarmente indicato durante la gravidanza, è efficace contro le smagliature e vanta un'elevata tollerabilità cutanea comprovata da studi clinici e dermatologici.

Nelle forme allergiche più acute si utilizzano i cortisonici, che bloccano il sistema immunitario con più decisione (e con più tossicità collaterale). La terapia specifica viene invece attuata con la somministrazione sottocutanea, via via maggiore, di dosi di estratto acquoso contenente l’allergene.

È questa una vera e propria immunoterapia vaccinica attraverso la quale si cerca di riparare all’errore del sistema immunitario. Lo scopo? Abituare il corpo alla presenza delle sostanze allergizzanti.

Tra le specie vegetali che provocano allergie cosiddette “stagionali” vi è la famiglia delle Graminacee: più della metà dei soggetti allergici italiani ha problemi causati dal polline di questa famiglia.


Altre specie responsabili di forme allergiche sono le Urticacee, che in alcune aree mostrano una presenza praticamente perenne, e le Composite, all’interno delle quali si trova l'Ambrosia. Fenomeni allergici derivano anche da specie arboree quali olivo, cipresso, nocciolo e betulla.

  Stampa