Le regole dell'abbronzatura

Le regole dell'abbronzatura

Tutto quello che c'è da sapere per ottenere una tintarella perfetta e abbronzarsi nel modo migliore e più sicuro.

 

L’estate sta arrivando: approfittiamo del clima ancora fresco per abituarci gradualmente al sole e per “programmare” un'abbronzatura perfetta.

Partire d’anticipo con l’alimentazione

L’alimentazione è fondamentale per una protezione dell’epidermide dall’interno. Per ottenere un'abbronzatura intensa e uniforme è buona regola assumere alimenti ricchi in acqua, sali minerali e vitamine. Il beta carotene è il nutriente più importante, in quanto stimola la formazione di melanina: tale sostanza, oltre a regalare un colorito più scuro, protegge la pelle dagli effetti negativi delle radiazioni solari.

Tra le altre virtù ricordiamo il forte potere antiossidante, la capacità di rafforzare il sistema immunitario e proteggere quello cardiovascolare. Tra gli alimenti a maggior contenuto di carotenoidi, il posto d'onore spetta alla carota; ma abbonda anche nei vegetali gialli, arancioni e verdi come pesche, albicocche, angurie, broccoli, rucola e meloni.

Potere antiossidante è anche detenuto dal tè verde, che possiamo bere sia caldo sia freddo in quantità di circa 3 tazze al giorno. Infine, anche la protovitamina A ha un ruolo determinante nel fissare a lungo l’abbronzatura e nel donare un colorito dorato e uniforme. È presente in zucca, carote, peperoni e spinaci.

Trattamenti specifici per la pelle

Per arrivare pronti alla tintarella è necessario occuparsi in anticipo dello stato di idratazione del corpo durante tutti i mesi dell’anno. Ogni volta che facciamo la doccia possiamo massaggiare il corpo con una lozione apposita per mantenere alto il livello di elasticità e trattenere il più possibile l’acqua. Attenzione a scegliere la crema giusta: nutriente se si soffre di pelle secca, idratante se si hanno necessità di “immagazzinare” liquidi, olio per un effetto setoso.

Solari: almeno 15 minuti prima

Iniziamo il trattamento protettivo che ci permetterà di abbronzarci senza rischiare scottature, rughe o altri dannosi effetti delle radiazioni solari prima dell'effettiva esposizione.

Occorre utilizzare una crema protettiva viso specifica: ricordarsi che ogni parte del corpo ha una differente esposizione al sole e un altrettanto potere di difesa dai raggi nocivi. È possibile utilizzare una sola crema per corpo e viso solo se  studiata appositamente per soddisfare le esigenze di entrambe le zone, proteggendo in modo differenziato dalla disidratazione e dall’intolleranza solare.

Per quanto riguarda il corpo conviene utilizzare un solare ad alto filtro protettivo, se rientriamo nel fototipo chiaro, o medio, se abbiamo invece una pelle più scura, già abituata all’abbronzatura: l’importante è che questa operazione venga completata prima dell’esposizione al sole, così che i principi attivi contenuti siano ancora più efficaci.

Con questi accorgimenti, potrete abbronzarvi più in fretta e ottenere un colorito duraturo e splendente.

Allergy Protection Sun Creme-Gel FP50+Allergy Protection Sun Creme-Gel è la crema dedicata alla protezione solare delle pelli estremamente sensibili.

È particolarmente indicata nei casi di intolleranze solari quali alterazioni della pigmentazione, dermatiti polimorfe solari (DPS), fotosensibilizzazione da farmaci, cicatrici e post-trattamenti di peeling chimici e laser.

Scopri tutti i prodotti della Linea Sun Protection.

Alcuni farmaci, presi in concomitanza con l'esposizione al sole, possono dare luogo a fenomeni di fotosensibilizzazione o, nei casi meno gravi, a macchie scure. Primi fra questi, gli antibiotici o la pillola anticoncezionale; ma attenzione anche agli antinfiammatori e agli antistaminici. 

Persino il profumo, se lasciato sulla pelle esposta al sole, può macchiare, soprattutto se contiene alcol o essenza di bergamotto; se non potete rinunciare alla scia profumata, quindi, è meglio prediligere le essenze naturali e le acque profumate. 

Al termine di una giornata di sole, l’epidermide risulta stressata e necessita di una trattamento speciale che lenisca gli arrossamenti, rinforzi le difese e prepari la cute all'esposizione del giorno seguente.

Una buona regola consiste nel non fare mai una doccia eccessivamente fredda, anche se la tentazione del refrigerio è forte: in realtà, appena passato l’effetto, si avvertirebbe il calore con maggior forza, e la pelle acquisirebbe un colore rossastro ben poco attraente. Al termine di un bagno tiepido, passa piuttosto su tutto il corpo una lozione doposole: avrà l’effetto di prolungare il colorito della pelle.

  Stampa