Pelle al sole: come mantenere l’abbronzatura

Pelle al sole: come mantenere l’abbronzatura

Mantenere l’abbronzatura perfetta una volta tornate in città non è affatto semplice. Ma con qualche piccolo accorgimento è possibile.

Quello di mantenere l'abbronzatura dopo il rientro in città può sembrare un problema senza soluzione: nonostante ore e ore sotto il sole per conquistare un colorito invidiabile, bastano poche settimane per tornare al pallore di sempre, con grande delusione di tutte le donne, soprattutto di quelle per cui abbronzarsi non è per nulla facile.

Alcuni piccoli accorgimenti possono aiutarti a prolungare l’abbronzatura, a partire proprio dall’esposizione al sole durante la vacanza. Infatti il colore svanisce in fretta se la pelle non è stata protetta con i solari adatti al proprio fototipo: una tintarella troppo rapida, di frequente associata a scottature e ustioni, scomparirà altrettanto velocemente. Se invece ti sei esposta in modo corretto e graduale, conservare l’abbronzatura si rivelerà molto più facile.

Idratare, la prima regola

Il primo trucco sta nell’idratazione: la causa principale della perdita dell’abbronzatura è la secchezza cutanea e la conseguente desquamazione. Idratando la pelle adeguatamente e con prodotti appositi, come creme doposole, la si mantiene elastica e compatta e il colore dura di più. Buona regola è applicare il prodotto idratante alla sera, prima di coricarsi (anche senza farla assorbire completamente), e alla mattina.

Preferisci la doccia al bagno: è un utile espediente. La pelle non resta molto tempo in acqua ed è così meno predisposta a esfoliarsi. Utilizza detergenti ultradolci, specifici per le pelli abbronzate: detergono nel pieno rispetto della pelle e non lavano via l’abbronzatura. Anche in questo caso è consigliabile utilizzare un olio emolliente in grado di idratare durante la detersione, evitando invece i classici docciaschiuma che possono rivelarsi eccessivamente aggressivi. Una volta lavato il corpo, asciugati con asciugamani di spugna o di lino molto morbidi senza frizionare eccessivamente la cute.

Per un’esfoliazione rigenerante…

Se nonostante queste precauzioni la pelle inizia comunque a desquamarsi e scolorirsi, non esitare a ricorrere a uno scrub delicato: al contrario di quanto si pensi, non facilita la perdita dell’abbronzatura ma ridona luminosità e splendore a quel che resta dell’abbronzatura profonda eliminando lo strato superficiale di cellule morte. In più scongiuri la formazione di antiestetiche macchie dovute alla desquamazione.

Infine, non dimenticare che l’alimentazione continua a essere importante per conservare l’abbronzatura, quindi assicura sempre al tuo organismo tanta frutta, verdura e bevi almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno: l’idratazione più importante comincia dall’interno.

Micropigment Sun Lotion FP25La Linea Eucerin Sun Protection si prende cura di tutti i tipi di pelle, assicurando un’abbronzatura perfetta e garantendo tutta la tranquillità di un’esposizione sicura, persino per la delicata pelle dei bambini.

Kids Sun Lotion FP50+, Kids Micropigment Sun Lotion FP25 e Kids Sun Spray FP50+ sono i prodotti che Eucerin ha studiato espressamente per i bimbi e per la loro cute sensibile. Ultra resistenti all’acqua, proteggono senza ungere e sono adatti anche in caso di eczema atopico.

E per idratare al massimo la pelle del viso, combattendo la perdita dell’abbronzatura da desquamazione, Eucerin ti offre l’intera gamma AQUAporin ACTIVE, composta da prodotti innovativi formulati con Gluco-Glicerolo per un’idratazione intensa e profonda della pelle.

Scegli il massimo per la tua abbronzatura, scopri Eucerin Sun Protection e AQUAporin ACTIVE.

Ognuno di noi può incamerare nel corso della propria vita solo una determinata quantità di sole senza subire danni o rischi per la salute. Questo “capitale sole” è fissato a livello genetico e rappresenta l’insieme delle difese naturali contro le radiazioni solari che concorrono a determinare la resistenza ai raggi UV. Oltre tale limite, i danni derivati dall’esposizione al sole diventano irreversibili.

La cosa preoccupante è che il capitale sole si esaurisce del 50% già intorno ai 20 anni! È importante pertanto iniziare già dall’adolescenza a esporsi in modo quanto mai protetto e adeguato al proprio tipo dermatologico. Scopri di più sul sole e sulla protezione solare. 
 

L’aria condizionata intacca l’abbronzatura. Sembra incredibile, ma è proprio vero: gli ambienti climatizzati favoriscono la secchezza cutanea e la desquamazione. Se non puoi evitare di soggiornare in ambienti con condizionatori, cerca di contrastare la perdita della tintarella con un’applicazione piuttosto frequente di crema idratante, per preservare almeno il colorito del viso.

  Stampa