Stop all'invecchiamento cutaneo per un viso giovane e fresco senza botulino

Stop all'invecchiamento cutaneo per un viso giovane e fresco senza botulino
La tossina botulinica è un farmaco che viene utilizzato in medicina estetica per combattere i segni del tempo. Come evitare di ricorrervi? Prendendosi quotidianamente cura della pelle.

La scienza dermatologica e cosmetica, in questi anni, ha fatto notevoli passi avanti nella ricerca di prodotti non invasivi ma altamente efficaci contro il passare del tempo e l'invecchiamento cutaneo, i quali, uniti a piccoli accorgimenti, possono migliorare il tono della pelle e attenuare visibilmente le rughe senza il ricorso al bisturi o a pericolosi trattamenti. Ecco alcuni semplici consigli per nutrire e proteggere ogni giorno l'epidermide.

Come frenare i segni del tempo?

Ricevere quotidianamente un adeguato e prezioso apporto di elementi nutritivi e idratanti è fondamentale per tutta l'epidermide, non solo per quella del viso - anche se questa rimane la più esposta ad agenti atmosferici e stress.

Per aiutare il volto a risplendere più luminoso e bello è fondamentale conservare alto il livello di idratazione e di sali minerali bevendo acque preferibilmente non oligominerali (quindi non diuretiche, che tendono a eliminare l’acqua in eccesso).

Per ottenere un incarnato fine e, quindi, un colorito perfetto, bisogna migliorare la circolazione del viso: praticare sport o yoga e prendersi delle pause durante le ore di lavoro per effettuare una profonda respirazione (meglio se all’aria aperta e pulita) che porti ossigeno in quantità a tutti i tessuti sono solo alcune semplici operazioni che ti possono aiutare.

In più, è possibile effettuare dei massaggi al viso: dopo la detersione serale, utilizza sempre un tonico per una pulizia profonda, facendo attenzione che sia adatto alla tua pelle (leggermente alcolico per le pelle impure o miste, idratante per quelle secche). Concludi stendendo la crema per la notte con piccoli movimenti circolari, dal basso verso l’alto a partire dall’arcata mandibolare fino alle tempie, ottenendo un effetto benefico sul microcircolo e un miglioramento dell’aspetto generale del volto.

DermoDENSIFYER

DermoDENSIFYER Crema Giorno è il trattamento anti-età studiato per riprendere e accelerare il fisiologico processo di rigenerazione cellulare. Particolarmente indicata per le pelli affaticate, aumenta significativamente la densità e l’elasticità della pelle riducendo visibilmente anche le rughe più profonde.

Ideale come base per il trucco, è ideale dopo i trattamenti di peeling chimici superficiali; protegge efficacemente dal fotoinvecchiamento.

Scopri tutte le caratteristiche della Linea DermoDENSIFYER.

 

Un massaggio dopo una lunga giornata di lavoro può essere un vero e proprio toccasana. Un massaggio facciale, poi, può avere addirittura del miracoloso, se effettuato dopo ore e ore davanti a un monitor acceso. Esistono diverse pratiche di automassaggio per il volto: ecco il più classico.

  • Utilizza un olio per il corpo. Scaldalo nel palmo della mani affichè il massaggio sia più scorrevole
  • Inizia dalla fronte, scendi verso i seni paranasali massaggiando tempie, guance e infine mento e mandibola
  • Pratica leggere pressioni alternate a movimenti circolari dal ritmo lento e costante per riscaldare tutti i muscoli del viso
  • Appoggia il medio e l’indice fra il naso e la bocca ed effettua dei movimenti circolari
  • Massaggia le guance, partendo dagli zigomi fino alla mandibola e alle sue articolazioni, con movimenti circolari verso l’esterno
  • Pizzica infine leggermente il viso con l’indice e il medio, procedendo dal centro verso l’esterno, per riattivare la circolazione

 

La tossina botulinica è una sostanza prodotta dal batterio Clostridium Botulinum. Iniettata nei muscoli, provoca il blocco del rilascio dell'acetilcolina, la sostanza rilasciata dai nervi nel trasmettere al muscolo lo stimolo della contrazione. Questo provoca il blocco del muscolo stesso, ovvero la paralisi.

Nel 1977 viene utilizzata per la prima volta nel trattamento dello strabismo. Solo a partire dai primi anni '90 si inizia a studiarne un impiego in chirurgia estetica, dove è utilizzata per eliminare le cosiddette rughe d'espressione causate dalla contrazione dei muscoli mimici, come le rughe interciliari e le zampe di gallina.

Se desideri saperne di più sulla tossina botulinica e il Clostridium Botulinum fai clic qui.

 

  Stampa