Discromie e macchie cutanee, cosa sono?

Discromie e macchie cutanee, cosa sono?

Discromie e macchie cutanee, scopri a cosa sono dovute e come cercare di evitarle.
 

Con il termine discromia si intende un’alterazione del colorito della pelle dovuta a eccesso di melanina o, in alcuni casi, al deposito di pigmenti di altra natura, per esempio derivati dall’emoglobina o di provenienza esogena, sull’epidermide. Tale alterazione può essere localizzata in una specifica parte del corpo, oppure diffusa.

Nel caso della melanina si hanno due possibili discromie: l’ipercromia e l’ipocromia.
L’ipercromia si ha quando c’è un aumento della pigmentazione, ne sono un esempio le lentiggini, i melasmi e le efelidi.
Al contrario si parla di ipocromia quando il pigmento è assente, ne sono un esempio la vitiligine e l’albinismo.
La melanina è un pigmento prodotto dai melanociti, cellule che si trovano nella cute, che conferisce colore alla pelle e viene prodotta in quantità diverse dal corpo a seconda delle diverse etnie. Quando la produzione di melanina subisce delle alterazioni si hanno delle discromie cutanee.

 

Le discromie o macchie della pelle possono presentarsi a chiunque anche se fattori che ne influenzano la comparsa sono sicuramente tipologia e tono della pelle.
Chi ha per natura una pelle molto chiara tende a sviluppare macchie più scure e più visibili, proprio per il contrasto con il colore naturale. I soggetti che invece tendono a produrre molta melanina sviluppano questo tipo di macchie se eccedono con l’esfoliazione della cute.
La causa principale della comparsa delle discromie o macchie cutanee, sono le radiazioni solari. I danni dovuti all’esposizione al sole infatti impiegano anche decenni prima di risultare esteriormente visibili, per questo anche se nell’immediato non si riscontrano problematiche, è sempre meglio applicare un filtro protettivo quando ci si espone al sole.

Le macchie della pelle non sono tutte uguali, ognuna di esse ha origine e profondità diverse, per questo non possono essere trattate tutte nello stesso modo. Prima di iniziare il trattamento è quindi fondamentale individuarne l’esatta natura  e la profondità alla quale si trova il pigmento.

Even Brighter Trattamento Giorno

Trattamento Uniformante Giorno FP 30
per la prevenzione e la riduzione delle discromie cutanee del viso.
 Even Brighter Siero Concentrato UniformanteTrattamento Uniformante Notte ideale per la prevenzione e la riduzione delle discromie. 

 

Siero Concentrato Uniformante ha un’azione intensiva e profonda anti-discromie. 

 

 

Correttore Depigmentante Anti-Macchie riduce le macchie e le discromie localizzate con azione mirata per una pelle più uniforme.

 Even Brighter Correttore Depigmentante Anti-Macchie

Diversi in natura sono gli alleati della tua pelle. In questo caso, l’ effetto protettivo può arrivare dalle Vitamine E e C e dall’acido ferulico, un ottimo antiossidante abbondantemente presente nel caffè, nei carciofi e in frutti come ananas e arance.

Vengono definite fotosensibilizzanti quelle sostanze che, se applicate sulla cute o introdotte nell’organismo, provocano una reazione cutanea durante l’esposizione al sole la quale può far comparire delle macchie sulla pelle. Attenzione quindi agli oli essenziali, è meglio non utilizzarli puri sulla pelle prima di esporsi al sole ed è bene anche controllare gli ingredienti dei profumi, il bergamotto per esempio, è una sostanza vegetale contenuta in molte profumazioni ed è considerata fotosensibilizzante.

  Stampa