Tutto sulla pelle grassa

Tutto sulla pelle grassa

Quello della pelle grassa è un problema alquanto diffuso, tipico ma non esclusivo degli adolescenti e dei giovani. Scopri le cause e le sue diverse manifestazioni.

Ciò che caratterizza una pelle grassa e impura è l'eccessiva produzione di sebo. Oltre al danno estetico, chi ne soffre è maggiormente suscettibile a forme acneiche, dermatiti seborroiche, forfora e alopecia.

Perché pelle grassa

All’origine del disturbo vi è un’iperattività delle ghiandole sebacee. Loro compito è produrre una sostanza grassa, il sebo appunto, che va a costituire il film idrolipidico della pelle. In condizioni normali, questa sorta di pellicola assolve una funzione protettiva nei confronti della cute: la mantiene elastica e idratata e contrasta l’aggressione di elementi nocivi, quali germi e batteri.

Quando presente in eccesso, invece, il sebo riversato all’interno del follicolo pilifero non trova libero sfogo all’esterno ma ne dilata le pareti. L’occlusione del poro cutaneo genera i comedoni, chiamati punti bianchi (se chiusi) o punti neri (se aperti). Inoltre, nella pelle grassa il film idrolipidico si fa più spesso, tanto da ostacolare la traspirazione e favorire l’attività dei microrganismi responsabili di infiammazioni e cattivi odori.

Cute asfittica e oleosa

La pelle grassa può essere distinta in asfittica e oleosa. Se il primo caso si riferisce a una secrezione abbondante ma non straordinaria, il secondo comporta una presenza di sebo che può acquisire connotazioni patologiche. La cute grassa asfittica è caratteristica dell’adolescente, presenta comedoni ed è tuttavia piuttosto spessa e secca, perché l’ammasso di sebo nei follicoli ne impedisce la normale lubrificazione. Questo la rende particolarmente incline all’acne e ai brufoli.

La cute oleosa è lucida, untuosa al tatto, con follicoli dilatati e tendente ad abbondante sudorazione; lo stadio più estremo di tale tipologia di pelle grassa viene chiamato seborroico. L’aumento nella secrezione del sebo e la modifica della sua qualità dipendono da motivi endogeni, endocrini, digestivi e nervosi: squilibri ormonali, dunque, scorretta alimentazione (a base di troppi fritti, cioccolato o salumi), ma anche traumi nervosi, ansia ed eccessiva emotività sono i fattori principali all’origine di questa patologia cutanea.

DermoPURIFYER Gel Detergente Normalizzante

Eucerin dedica un’intera linea a chi soffre di pelle grassa: è DermoPURIFYER, la gamma di prodotti in grado di rispondere quotidianamente alle esigenze di detersione e trattamento delle pelli impure e con imperfezioni.

I prodotti DermoPURIFYER svolgono un’azione delicata che regola la produzione di sebo; in più, grazie alla presenza di Acido Lattico, uniscono proprietà cheratolitiche e antibatteriche a un’efficace idratazione.

Per la tua detersione di ogni giorno scegli DermoPURIFYER Gel Detergente Normalizzante: privo di sapone e fragranze, rimuove delicatamente lo sporco e il trucco, eliminando il sebo in eccesso e lasciando la pelle pulita ed elastica.

 

Il sebo è composto da acidi grassi liberi, trigliceridi, colesterolo libero ed esterificato e squalene. Il rapporto tra questi elementi deve assestarsi entro certi limiti.

Se varia la percentuale di acidi grassi insaturi a favore di quelli saturi, oppure cala la quantità di colesterolo libero a favore di quello esterificato, il sebo perde le caratteristiche e le funzioni di autosterilizzazione e idrofilia: viene così meno l’equilibrio esistente fra grassi e acqua, con conseguenze che si manifestano sulla pelle.

Come può il sistema nervoso influenzare l’attività delle ghiandole sebacee? Semplice.

I traumi nervosi, lo stress, l’ansia e le forti emozioni trasmettono impulsi attraverso il sistema simpatico determinando un’alterazione delle funzionalità delle ghiandole della pelle, soprattutto di quelle situate sulla fronte e sul cuoio capelluto.

Per questo i soggetti ansiosi sono particolarmente colpiti da secrezione sebacea e sudorazioni abbondanti.

  Stampa