Capillari e couperose, per saperne di più

Capillari e couperose, per saperne di più

Comunemente noti come capillari, gli inestetismi caratterizzati da piccole venule rosse e bluastre sono clinicamente classificati come teleangectasie. Come si curano?

Parliamo di capillari, clinicamente classificati come teleangectasie: che cosa sono e come si manifestano?
Le teleangectasie sono dilatazioni dei vasi terminali del derma superficiale che si rendono evidenti sulla cute. Esistono diverse presentazioni cliniche, ma le più comuni sono:

  • i capelli d’angelo, linee rosse con distribuzione per lo più reticolare, non rilevate sul piano cutaneo;
  • gli angiomi stellati (teleangectasie aracniformi), costituiti da un punto rosso centrale dal quale si diramano linee dirette verso la periferia;
  • gli angiomi rubini, piccole papule rotonde rilevate sul piano cutaneo.

Quali sono le ragioni della comparsa di capillari?
Non esiste una causa unica e precisa. Alla loro comparsa contribuiscono fattori ormonali come la gravidanza, una prolungata vasodilatazione (rosacea) e un'atrofia dei tessuti dermici dovuta al naturale processo di invecchiamento della pelle.

È possibile combatterli, o per lo meno attenuarli?
Dipende dalla causa. Nelle forme più comuni, ovvero non causate da una malattia sistemica, è possibile attenuarli o eliminarli con trattamenti laser, con farmaci sclerosanti o con l’elettrocoagulatore. Spesso sono necessarie più sedute, meglio se effettuate durante i mesi invernali. Indipendentemente dal trattamento, la cute con teleangectasie va sempre protetta dai raggi solari con l'applicazione di fattori di protezione elevati.

Che cosa si intende invece con couperose?
La couperose corrisponde al secondo stadio della rosacea, una dermatosi facciale benigna. In questa fase il volto risulta interessato da un eritema permanente con teleangectasie, soprattutto sulle guance e sul naso. A volte fronte e naso possono presentare anche edematosi.

La couperose colpisce prevalentemente le donne. È corretto?
Secondo la letteratura, la couperose colpisce prevalentemente le donne con cute, occhi e capelli chiari. Essendo poi il genere femminile più attento all’estetica rispetto a quello maschile, si segnalano più frequentemente casi di donne con couperose. In realtà tale patologia riguarda indistintamente maschi e femmine.

Dr.Pierluca D'Addetta
Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
Il Dr. Pierluca D’addetta si occupa di Medicina e Chirurgia Estetica e Medicina del Benessere a Milano


  Stampa